In data 5 giugno 2016 i cittadini di Torino saranno chiamati alle urne per designare il nuovo sindaco della città. In vista di tale evento gli istituti Ipr, Index Research, Tecné e Piepoli hanno già avviato da un mese a questa parte diversi sondaggi a livello sia locale che nazionale, utilizzati in trasmissioni televisive di carattere politico, riguardanti questa tematica.

Di seguito mostreremo in linea temporale (dal 15 marzo 2016 al 22 Aprile) tutti i sondaggi effettuati. Specificando ulteriormente che i campioni presi in considerazione per tali sondaggi si riferiscono a una fetta esigua di popolazione (1000 persone), di cui solo l’89% ha partecipato. Pertanto questo sondaggio non può risultare al 100% attendibile, a causa del campione, e vi sarà da tenere in considerazione un margine d’errore all’incirca del ±10%.

INDEX RESEARCH 15/03/2016

 

IP3 11/04/2016

 

INDEX RESERACH 15/04/2016

 

IPR TECNE’ 19/04/2016

 

IPR TECNE’ 19/04/2016

 

Osservando questi sondaggi andiamo a notare la stabilità del PD che in tutto lo scorso mese ha mantenuto, pur subendo un leggero calo, la prima posizione col 45% di voti. L’Appendino e il suo Movimento 5 Stelle (27%) rimangono al secondo posto subendo anch’essi un lievissimo calo nell’aprile 2016. La Lega di Morano e la Sinistra Italiana di Airaudo presenziano praticamente a pari merito tra il 7% e l’11%.

Da sottolineare è la quasi totale assenza nei sondaggi dei nominativi dei candidati che si contendono solo il 20% dei voti nella casella “Altri”. E già dal primo sondaggio del 15 marzo risulta chiaro lo scontro principale tra Fassino e la Appendino. Che, tenendo in disparte i partiti minori e mettendo in luce il già quasi confermato PD, toglie al capoluogo piemontese qualsiasi tipo di sorpresa.

Marco Bonadonna e Esperance H. Ripanti