La voce Altri è riportata in qualsiasi tipo di sondaggio politico.

Sono coloro che hanno una percentuale di voti (o di desiderio di voto) talmente bassa da non essere considerati di rilievo.

Ma candidarsi è una scelta consapevole e responsabile a tutti i livelli, per questo crediamo che ogni storia vada raccontata, e che del megafono ne abbiano diritto tutti.

Abbiamo capito. Fassino (CS) e Appendino (M5S) sono i più quotati.

E anche Airaudo (SEL-SI), Morano (Lega-Fdl), Napoli (FI) e Rosso, se pur lontani dal successo, non se la passano male a popolarità.

Ma chi sono Gli Altri?

Ariotto Alessio(PCL)

Torino, 1964. Avvocato di professione, ha deciso di impegnarsi nel miglioramento della sua città e in quella che chiama #rivoluzioneincomune. Forte l’influenza troskysta, il suo programma è fortemente schierato per i lavoratori e i loro diritti. Si è schierato in prima linea contro la TAV, criticando la sua inutilità e gli sprechi che comporterebbe. Appassionato di sport e con sarcasmo pungente si è candidato nel 2015 con il Partito Comunista dei Lavoratori per fare la differenza.

#ariottosindaco #rivoluzioneincomune #fassinodimettiti

Battista Anna (Lista Basta!)

Giovane imprenditrice torinese e laureata in economia aziendale, si è cimentata in molti settori del lavoro (barista, hostess, operatrice telemarketing, segretaria). A soli 24 anni apre una sua attività, la profumeria Il Mughetto, e nel 2015 decide di candidarsi erigendosi a paladina di commercianti ed ambulanti. Il suo è un movimento che si schiera contro le ingiustizie economiche e sociali, si pone dalla parte dei commercianti, strozzati dalle tasse. Anna grida Basta!

#AnnaBattista #Basta

Del Pero Guglielmo (Lista SiAmo Torino)

Guglielmo ha 38 anni, è laureato in economia e commercio e padre di famiglia. La lista in cui si candida è Siamo Torino, nata sulla scia del partito liberista di Oscar Giannino Fare per fermare il declino. Consulente aziendale in Italia e all’Estero, entra a far parte dell’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), la più grande associazione laica di volontariato italiana. Si oppone con forza all’amministrazione uscente e corre per rappresentare gli esclusi, quelli che non fanno parte del “sistema Torino” del centrosinistra. Contando solo sulle proprie forze e sul crowdfunding.

#SiAmoTorino, #lefirmeleraccogliamo, #partecipAzione

 

 

 

 

 

 

 

Devoti Pier Carlo (Lista La Piazza)

Classe 1951, laureato in Scienze dell’Informazione, Pier Carlo Devoti è consulente per la sicurezza delle reti informatiche. È tra i fondatori del Gruppo Solidale di Cascina Rocca Franca, tramite il quale si è interessato del benessere del territorio. Si batte per la difesa dei beni comuni, e crede fortemente nella partecipazione attiva dei cittadini nelle questioni amministrative. Per questo ha deciso di non candidarsi con coalizioni forti ma di portare in Piazza, una politica che parta dal basso e direttamente connessa ai bisogni del territorio.

#unafirmaperlapiazza

 

 

 

Levi Mario Cornelio (IdV)

Torinese, del 1944, è laureato in ingegneria e ex dirigente Telecom. Con una numerosa e solida famiglia alle spalle, nel 2001 entra nell’Italia dei Valori con cui si candida a Marzo scorso. Da dieci anni è Presidente della Circoscrizione 8 (San Salvario, Cavoretto, Borgo Po), dove ha inaugurato uno sportello d’ascolto e la biblioteca di quartiere. Con lo sloganRicomincio da te, Levi mette al centro del programma i bisogni dei cittadini, e con essi la sicurezza, la legalità e la trasparenza. Al grido di “Torino ci siamo!” si è guadagnato la fiducia dei cittadini, che non perdono occasione per mostrargli affetto pubblicamente.

Rizzo Marco (PC)

Segretario generale del Partito Comunista, figlio di operaio Fiom e laureato in Scienze Politiche. E’ stato eurodeputato e in linea con l’ideologia comunista, ha pubblicato due libri (Perché ancora comunisti, le ragioni di una scelta, 2007 e Il golpe europeo, i comunisti contro l’Unione, 2012). Dichiara di volersi occupare delle grandi questioni, “non delle buche nelle strade”, per questo comunica con i suoi elettori tramite radio e tv ed ha inaugurato la “Buca del toretto”, buca delle lettere per raccogliere le problematiche dei lavoratori. Con passione ha deciso di presentarsi alle elezioni senza alleanze.

Salerno Roberto (MSI-Destra Nazionale)

Nasce a Torino nel 1954, tifoso del Toro e da sempre appassionato di calcio, durante il suo mandato in parlamento, è stato capitano della nazionale italiana parlamentari. Nel 1993 aderisce al Movimento Socialista Italiano e dalla militanza volontaria, passa a candidarsi come consigliere regionale del Piemonte. Il partito diventa Alleanza Nazionale, e Salerno prosegue come fedelissimo alla destra di Fini, aprendosi così la strada e approdando al Senato nel 2001 e alla Camera dei Deputati nel 2006. Dal 2009 al 2013 si schiera con il Popolo delle Libertà guidato da Berlusconi. Salerno desidera una Torino più sicura, più equa e più sviluppata e si presenta come unico candidato per MSI e Destra Nazionale.

Usseglio Roberto (FN)

Originario di Giaveno (TO), classe 1955. Militante in Alleanza Nazionale, nel 2009 si candida come sindaco del suo comune con La Destra di Storace, come consigliere regionale (2010), consigliere comunale a Torino (2011) e deputato (2013), senza però ottenere nessuna vittoria. A Febbraio scorso si candida a Sindaco di Torino con Forza Nuova proponendo un programma concentrato sulla sicurezza del territorio e la difesa delle famiglie italiane. Il suo slogan rimane “non importa dove vai ma con chi vai”.

Carolina Orlandi